Come arredare casa dopo il trasloco

Hai finalmente terminato il trasloco e ora devi cominciare a ri-arredare la tua nuova casa ma non sai da dove cominciare? Effettivamente non è una cosa così semplice perché dovrai procedere per gradi e si, ci vorrà un po’ di tempo prima di tornare alla normalità.

In questo articolo ti forniremo alcuni suggerimenti per procedere all’arredo che siamo certi troverai molto utili. Prima di iniziare, tuttavia, dovresti dare uno sguardo su https://www.traslochiromaeasy.it/pulire-casa-dopo-un-trasloco/ dove trovi i consigli utilissimi degli esperti di traslochi Roma Easy.

Anche la pulizia fa parte delle cose da fare prima di ri-arredare casa, sia che questa sia fresca di costruzione sia che sia stata precedentemente abitata da altre persone. Per cui armati di pazienza e buona volontà e leggi come arredare casa dopo il trasloco in poche semplici mosse.

L’ordine da seguire

Il miglior modo per arredare casa dopo il trasloco è quello di procedere con un ordine suddiviso in categorie. Parti quindi da quelle che sono più importanti nell’immediato e poi procedi, a mano a mano verso ciò che può essere rimandato a fine lavori.

Per esempio cucina e camera da letto sono essenziali mentre il salotto o lo studio possono attendere. Procedendo per categoria vedrai la tua casa prendere vita un po’ alla volta ma con ordine e precisione e questo ti darà una grandissima soddisfazione.

Nel riordino degli oggetti negli scaffali segui sempre una logica di utilizzo, ovvero pensa sempre a riporre le cose in maniera tale che siano facili da prendere e mettere aposto a fine utilizzo.

Lo stile conta? Certo che si

Per lo stile d’arredo da seguire ti suggeriamo di utilizzare tutti i consigli degli esperti che abbiamo sintetizzato in questo paragrafo. Quest’anno il trend più amato dalle persone riguarda la minimalità delle case legate all’essenzialità.

In poche parole la regola da seguire per l’arredo pone più attenzione agli spazi vivibili rispetto a quelli passivi. Cosa significa? Che in una stanza conta di più la zona calpestabile che quella ingombra di oggetti e decorazioni. Non è un caso se l’arredo di tendenza di questo periodo si mostra super essenziale, con linee semplici e pochi ripiani da destinare al superfluo.

Quindi segui questa logica e libera gli spazi di cui disponi per rendere la tua casa arieggiata, aperta vivibile. In questo modo vedrai che sarà facilissimo anche pulire quotidianamente perché le stanze sono libere e sgombre da oggetti e cose inutili.

Colori e texture

Nell’ultimo periodo il mondo dell’arredamento ha mostrato un certo interesse per gli abbinamenti a contrasto in linea con lo stile minimale. Praticamente oggi è considerato molto elegante l’abbinamento di colori in forte contrasto cromatico come bianco e nero.

Come scegliere? Basta affidare il colore più tenue alle superfici ampie e poi per i dettagli optare per il colore opposto che crea il contrasto e dà risalto. Per esempio le maniglie, i pomelli o gli spigoli sono tutti “dettagli” da colorare a contrasto e che daranno un tocco davvero elegante a tutte le stanze.

Quanto ai colori si è assistito ad un grande ritorno dei colori della natura per cui non è raro trovare verde acceso, rosa millenial, azzurro cielo ecc… Queste colorazioni sono le più apprezzate dagli esperti di interior design che amano abbinarle a toni scuri e opachi per un effetto lussureggiante ed intrigante.

L’ordine è diventato uno stile di vita

Per dare ordine e rigore alle stanze della tua nuova casa gli esperti suggeriscono anche di provare lo stile geometrico per le decorazioni di pavimenti e pareti. Le forme geometriche, infatti, rendono l’ambiente subito più ordinato e ti guideranno su dove e come riporre gli armadi o gli arredi nella stanza.

Pochi fronzoli, molta organizzazione. L’ordine passa anche dalla volontà di ristabilire un contatto con la natura per cui ti consigliamo di dedicare spazio al green housing o house gardening. Si tratta della scelta di arredare e decorare le stanze con le piante, una moda che piace sempre di più e che rende l’aria più pulita e salubre. Provare per credere.

Altri consigli utili

Se non lo hai ancora fatto procedi acquistando solo e soltanto complementi e accessori per l’arredo sostenibili. Ci riferiamo agli aeratori per il risparmio idrico dei rubinetti, alle lampadine a LED per consumare meno corrente oppure alle finestre termoisolanti per contenere meglio il calore in casa.

A queste si aggiungono tende fono-termo isolanti, arredi in materiali al 100% riciclabili e tappeti che riscaldano i pavimenti. Pensa bene a questi dettagli e scegli un arredo sostenibile perché oltre a risparmiare sui costi della bolletta potrai anche richiedere gli incentivi statali che il Governo mette a disposizione per chi decide di rendere più efficiente la propria abitazione da un punto di vista energetico.

Ci sono tantissime soluzioni da valutare che riguardano bagni, camere da letto e cucina e che sicuramente vale la pena valutare. Dopotutto risparmi soldi e preservi l’ambiente: cosa c’è di meglio?

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi