Palazzo Tentorio

Palazzo Tentorio

Il Palazzo Tentorio di Canzo è oggi sede del Comune ed al suo interno si trovano l’ufficio e la segreteria del Sindaco, la sala Giunta e al secondo piano dell’edificio una grande sala dedicata alle esposizioni.

Questo antico palazzo, la cui storia vediamo in seguito, è stato acquistato dal Comune nel 1889 perché c’era bisogno di nuovi locali per allestire la scuola e le sue aule; quella in uso era ormai troppo vecchia e ammalorata per svolgere la sua funzione. Nel nuovo edificio oltre alle aule furono insediati fin da subito gli uffici comunali.

Per oltre cento anni le due diverse destinazioni d’uso andarono avanti di pari passo fin quando, nel 1999, si vagliò un progetto di ristrutturazione e ampliamento delle strutture viste le precarie condizioni di sicurezza e logistica che il passare del tempo imponeva. Furono realizzati nuovi uffici più moderni nell’area retrostante lo stabile e restaurato il Palazzo antico esistente: gli uffici sorgono oggi in una struttura a forma di torrione di chiara impronta moderna.

La storia di Palazzo Tentorio

Prima dell’acquisto del Comune di Canzo nel 1889 Palazzo Tentorio appartenne sempre a proprietà privata. Il suo nome deriva da quello della ricca famiglia di commercianti che lo comprò nel 1706 e lo tenne per più di un secolo; i Tentorio contribuirono anche alla costruzione della chiese parrocchiale e poi nel 1828 vendettero il palazzo e le sue pertinenze ad un’altra famiglia canzese, i Gavazzi, che ne rimasero proprietari fino alla vendita dello stabile al Comune, avvenuta nel giorno di San Martino del 1889.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi