Termosoglie: la soluzione per rinnovare i davanzali e azzerare le perdite di calore

Azzerare le perdite di calore è uno dei passi più importanti da compiere quando si tratta di dover ridurre al minimo il dispendio energetico. Un modo per farlo è rinnovare i davanzali sfruttando la tecnologia delle termosoglie, una una soluzione di Coprimuro SRL (sito coprimuro.net), brevettata in Italia come invenzione industriale per l’isolamento termico.

Si tratta di un’invenzione innovatica che permette di rinnovare i davanzali e isolare termicamente la casa, facile da posare senza dover smontare le vecchie soglie.

Coprisoglia in vetroresina: cos’è

Il termosoglia è un sistema progettato nello specifico per coprire o sostituire le vecchie soglie dei davanzali. Eviti il ponte termico (leggi di cosa si tratta) e le perdite di calore, cosa che invece non accade con i materiali lapidei che sono usati nella maggior parte dei casi alle basi delle finestre.

Puoi installare il coprisoglia su tutte quante le tipologie di edifici, come per esempio le villette singole, le case a schiera, i condomini e infine in edifici pubblici come le scuole e gli ospedali. Ha uno spessore di soli 8 millimetri e ha un supporto in vetroresina. E’ formato da fibra di vetro Mat 450 gr/mq, resine di poliestere tixotropica e cariche minerali.

La fibra di vetro è rafforzata da una membrana di poliuretano espanso con cellule chiuse e rivestito da un GelCoat Isoneopentilico. Questa soluzione offre la massima protezione e un’alta durebilità nel tempo nonostante il contatto continuo con gli agenti atmosferici e gli sbalzi termici. Inoltre è possibile abbinare al coprisoglia anche il termo imbottitore così da ottenere un maggior grado di isolamento e senza dover ridurre il foro della finestra.

Perché installare le termosoglie per azzerare le perdite di calore

I vantaggi di questa tecnologia sono innumerevoli. L’obiettivo ovviamente è quello di ridurre la dispersione termica, però a differenza di molte altre soluzioni questa permette di risparmiare in modo concreto sulle bollette perché elimina i ponti termici.

Puoi installare le coprisoglie in vetroresina senza dover smontare le finestre e gli infissi, questo rende più veloce e semplice il montaggio. Le chiusure delle serrande non vengono compromesse dalla sua presenza. Non deve essere trattato con prodotti speciali ed è ignifugo, perciò offre un’ulteriore protezione anche dal fuoco

L’isolamento termico permette di:

  • Evitare le infiltrazioni d’acqua sui davanzali
  • Contrastare l’eventuale azione degli agenti atmosferici
  • Prevenire la formazione della condensa e dell’umidità

Inoltre si adatta bene a ogni tipo di davanzale, ha una profondità sufficiente per ricoprire la vecchia soglia interamente e può essere tagliato su misura. Puoi scegliere il coprisoglia in vetroresina del colore preferito, come per esempio il bianco avorio, il marrone fumé, il grigio fumé, il granigliato beige, il blu cielo, l’arancio salmone, il viola pastello, il marrone ocra, il grigio tele, il bianco puro e il grigio tortora.

La termosoglia dura nel tempo e non è ingombrante. Il suo spessore infatti è minimo e questo la rende leggera ma allo stesso tempo solida. E’ una soluzione perfetta in caso di ristrutturazione e qualificazione energetica perché non ci sono da fare grandi interventi però il risultato è eccellente. La posa in opera è veloce, con le seghe circolari standard può essere fatto il taglio e dopo l’incollaggio con l’apposito prodotto.

Richiedere il coprisoglia in vetroresina grazie all’ecobonus 110%

Il sistema Termosoglia rispetta i CAM, cioè i Criteri Ambientali Minimi (vedi quali sono) secondo la normativa ISO 14021, cioè tutte quelle linee guida che devono essere seguite per la corretta diffusione di prodotti e tecnologie che sono dotate di un basso impatto ambientale. Diciamo questo perché i CAM sono un requisito essenziale per poter accedere all’Ecobonus 110%.

Per poter usufruire della detrazione dell’Ecobonus vanno scelti materiali isolanti che rispettano i criteri ambientali minimi secondo quando dichiarato dal Ministero dell’Ambiente con il decreto della tutela del terreno e del mare dell’11 ottobre 2017 che è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale N.259 in data 6 novembre 2017.

In pratica la coprisoglia in vetroresina contribuisce alla sostenibilità energetica dell’edificio e possiede tutti i requisiti per accedere al bonus. Il fatto che rispetti i CAM è importante anche per gli appalti pubblici perché garantisce la riduzione dell’impatto ambientale e promuove modelli green.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi