Stadio del Nuoto di Albaro

Lo Stadio del Nuoto di Albaro vide la luce negli anni ’30 del ‘900. Tale opera venne realizzata con il preciso intento di dare alla città di Albaro, in provincia di Genova, una struttura sportiva ultramoderna, sofisticata ed in grado di formare veri e propri talenti.

Si tratta del primo progetto comprensivo di una piscina olimpionica al chiuso e di tre vasche scoperte. Una di queste ultime fu ideata tra l’altro per potersi adattare alle esigenze dei più piccoli. Ma non è ancora tutto.

All’interno del complesso vennero inseriti ad arte dei locali amministrativi, una sala riunioni, una sala stampa ed addirittura un’arearistoro. Completavano l’avveniristica struttura un salone adibito all’organizzazionedi feste ed eventi nonché uno spazio dedicato alle cure elioterapiche. Si tratta nel complesso di circa 60 mila metri quadri di edificio. La pianta prevede un corpo centrale attorno a cui ruotano due strutture semicircolari tra loro poste in rapporto simmetrico.

Una curiosità: la piscina olimpionica qui presente, all’epoca della costruzione, era considerata fuori da ogni standard in quanto le sue misure erano notevolmente maggiori rispetto a quelle fissate dalle leggi nazionali ed estere in materia di competizione agonistica.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi