La società sportiva Canottieri Lario nasce nel lontano 1891 grazie alla passione di un gruppo costituito da 17 canottieri. Inizialmente aveva la sua sede originaria, alla fine della prima guerra mondiale, in una palazzina nei pressi dei bagni pubblici Bindella e le barche venivano ricoverate in vecchi hangar adiacenti. Nel 1931 si trasferisce l’attività nella nuova sede di viale Puecher, progettata ed edificata dall’ingegnere Gianni Mantero, che ancora oggi è il luogo simbolo della Canottieri Lario.

Si tratta di una costruzione razionalista che sorge nel contesto del Museo Urbano dell’Eclettismo del Futurismo e del Razionalismo Comasco dove si trovano anche lo Yacht Club, il monumento ai Caduti e lo stadio.

La prima cosa che si nota è l’imponente trampolino in cemento armato a sbalzo sul lago, che fa da sfondo al ristorante ed al terrazzo panoramico. Un edificio austero ed essenziale in cui il progettista ha voluto osare guardando al futuro e all’innovazione. Oltre al suddetto trampolino sono stati realizzati la vasca voga, vasti saloni, la palestra e con il passare del tempo anche altre strutture complementari pur sempre rispettando la vocazione razionalista della costruzione iniziale. Sono presenti oggi la sauna, una seconda palestra e la piscina pensile.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi