Architettura olfattiva: come progettare la percezione degli odori

L’architettura olfattiva è un sistema per profumare e deodorare gli ambienti in cui viviamo tenendo conto di alcuni parametri. Seguendo i fattori intensità, spazio, tempo e pianta, si riesce a diffondere nelle stanze un aroma gradevole ed equilibrato.

Cos’è l’architettura olfattiva

Tutti noi conosciamo la diffusione degli odori attraverso l’utilizzo degli oli essenziali. Queste sostanze naturali sprigionano nell’aria fragranze piacevoli e agiscono anche sullo stato d’animo e sul benessere.

Oggi ce ne sono di diversi tipi, sia come forme che come modalità di diffusione, come puoi vedere sul sito https://diffusorearomi.it ma l’architettura olfattiva è un’altra cosa, molto più complessa, che parte con la progettazione dell’edificio e si sviluppa a livello strutturale e compositivo seguendo un iter eco-sostenibile. La progettazione dell’olfatto riesce a ricreare un luogo sensibile che favorisce l’interazione tra benessere del corpo e della mente.

I sensi e la percezione del confort abitativo

La progettazione di un’abitazione è strettamente legata al suo benessere abitativo. Il primo dei cinque sensi ad essere coinvolto in questo è sicuramente la vista, in quanto il bello dal punto di vista estetico viene prima di tutto.

Subito dopo seguono il tatto e l’olfatto. Toccare con mano materiali e superfici gradevoli e percepire l’essenza di alcune materie prime si rivela quanto mai soddisfacente. Proprio i materiali utilizzati all’interno di casa fanno la differenza. Affidarsi ad una progettazione che tenga conto di materiali naturali smuove anche l’olfatto.

Accade ad esempio con il legno, essenza naturale che in base al tipo scelto avrà una profumazione diversa. L’odore del legno cambia anche in base all’umidità delle stanze in cui si trova o rispetto al suo grado di stagionatura. Gli stessi parametri si possono considerare anche in riferimento ad altri tipi di materiali che solitamente si utilizzano per progettare una casa.

Percezioni olfattive

Sappiamo bene quanto sia importante per ognuno di noi l’odore di casa, quello che quando rientriamo riconosciamo come nostro soltanto. E’ quel profumo che ci rassicura e ci protegge, che spesso ci fa rivivere emozioni e ricordi. Per trasmettere una fragranza gradevole per noi che abitiamo la casa ma anche per gli ospiti che la visitano utilizziamo spesso dei diffusori di oli essenziali. Questo è un sistema efficace per dare un’impronta positiva all’ambiente.

Il senso dell’olfatto è connesso alle emozioni ed è legato all’emisfero destro del cervello. Si tratta di uno dei sensi forse meno considerati ma è uno dei più importanti. Percepire un odore può aiutarci a far riaffiorare memorie lontane e riportarci esattamente a quella situazione che credevamo di avere perduto per sempre.

I messaggi olfattivi sono una fonte affascinante e curiosa per tutti e non sono una prerogativa di chi lavora nel mondo dei profumi, come magari crediamo. Ricreare un ambiente caratterizzato da fragranze che lo identificano e lo rendono armonico è uno degli obiettivi dell’architettura olfattiva.

Il senso dell’olfatto in architettura

Oggi l’olfatto riveste un ruolo di tutto rispetto in architettura, dopo periodi nei quali ci si concentrava principalmente su altri sensi, apparentemente più significativi. Lo spazio di un interno deve rispondere a tanti requisiti perché è un ecosistema che deve essere confortevole e accogliente.

Le percezioni sensoriali positive sono uno degli aspetti che occorrono per ricreare un ambiente armonioso e dove è bello vivere. Ricordiamo che il concetto di architettura ecosostenibile racchiude proprio la realizzazione di spazi in cui si percepisce il vero comfort abitativo. E l’odore di una casa se gradevole ce la farà sentire nostra.

Tra i materiali che contribuiscono a sprigionare aromi profumati ci sono gli oli essenziali, le candele e gli incensi. Questi profumatori naturali possono contribuire a migliorare l’odore di fondo di una casa e a rendere l’ambiente più confortevole.

La progettazione dell’olfatto è un qualcosa di più impegnativo e articolato, che richiede un’attenzione maggiore. Talvolta sono i materiali, anche quelli strutturali, ad avere un odore particolare che trasmettono alla casa. Altre volte è invece il contrario: è il profumo della casa a diffondersi e a raggiungere anche gli stessi materiali.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi